Eventi e Fiere // Venerdì, 19 Agosto 2011

03-04 SETTEMBRE 2011 - FESTA DELLA CIPOLLA

Sabato 4 e domenica 5 settembre 2010 si svolgerà a Castelleone di Suasa (AN) la consueta “Festa della cipolla” giunta quest’anno alla undicesima edizione, evento organizzato dall’Associazione Turistica Pro-Suasa in collaborazione con il Comune di Castelleone di Suasa.

L’associazione turistica ProSuasa ha portato alla conoscenza del pubblico questo prodotto organizzando l’annuale Festa della Cipolla. Attorno a questo ingrediente si sono sviluppate diverse ricette e prodotti derivati: dalle più tradizionali cipolle fritte in agrodolce, ai più inconsueti come gelato alla cipolla, marmellata alla cipolla e il “Cipollino“, un liquore alla cipolla.

Una festa radicata profondamente nel territorio, una tradizione ortofrutticola tramandata da generazioni. Non a caso i Castelleonesi vengono chiamati “cipollari”.

Anche quest’anno si potrà assaporare un menù completamente a base di cipolla di Suasa attirando i golosi del gustoso tubero, alla scoperta “dell’oro rosa suasano” dalle tantissime virtù di carattere culinario e terapeutico.

La scelta dello stand in cui cenare non sarà assolutamente un problema, “Osteria delle Logge Vagabonde”, “ sCANTINAto”, “I giardinetti”, “L’Androne”, “L’Osteria del Borgo”, “L’Osteria del Barbacane”, “Los muchachos locos”, “Il Cantuccio”, “L’Osteria del Parco” e “Mc Cipolla” vi daranno il benvenuto e dappertutto le parole d’ordine saranno: qualità, gusto, cortesia ed allegria.

Si parte sabato 4 settembre con l’apertura delle cantine alle ore 19,00 e subito si dà spazio ad un’iniziativa di solidarietà, i ragazzi dell’Oratorio Parrocchiale e A.C.R. organizzeranno la Fiera Franca dei Ragazzi, iniziativa in ricordo di Sofia Franceschini, la bambina di Ripe che a nemmeno sei anni si è dovuta arrendere all’ipertensione polmonare, la terribile malattia nella quale aumenta la pressione del sangue nelle arterie polmonari, facendo sforzare il cuore e riducendo la quantità di ossigeno che riesce a raggiungere i tessuti del corpo. E proprio per non dimenticare Sofia, i genitori della bambina si sono fatti promotori di una iniziativa che ha riscosso numerosissime adesioni e che, nel frattempo, sta raggiungendo uno dei propri prioritari scopi: comunicare e fare conoscere l’ipertensione polmonare.

La mamma ed il papà di Sofia stanno raccogliendo il maggior numero di firme per battere un record del Guinness dei primati, primato che aiuterebbe notevolmente a far conoscere all’opinione pubblica la rarissima malattia dell’ipertensione polmonare. Lo scopo è quello di raccogliere 400 mila firme compilando un modulo semplicissimo con i propri dati anagrafici e, contemporaneamente, accogliendo un appello “Prestaci le tue labbra blu”, per un altrettanto semplice ma significativo gesto: baciare il modulo cartaceo firmato dopo essersi passati sulle labbra un rossetto blu. Uno dei primi sintomi che si manifestano in questa terribile malattia è proprio la cianosi, ossia le labbra di colore blu. L’ipertensione polmonare è come detto un male rarissimo e, proprio a causa della sua rarità e del fatto che molti sintomi sono comuni ad altre patologie (come l’asma), ci vogliono circa due anni e mezzo di tempo affinchè la malattia sia diagnosticata. Purtroppo, come accaduto a Sofia, di ipertensione polmonare non si può guarire, ma ci sono dei trattamenti efficaci che aiutano i malati che abbiano una diagnosi tempestiva. Se non trattata, però, l’ipertensione polmonare ha una prognosi peggiore di molte forme di cancro. I suoi principali sintomi sono: stanchezza cronica, affanno, dolore al torace, svenimenti, gonfiore alle caviglie, alle gambe e – appunto – cianosi, le cosiddette labbra blu. Per questa iniziativa i genitori di Sofia Franceschini non chiedono denaro, non chiedono nessuna forma di contributo economico, ma lavorano soltanto per aiutare la gente a sapere di più sull’ipertensione polmonare. E lo fanno raccogliendo firme e facendosi prestare le labbra della gente che si deve semplicemente prestare a mettersi un rossetto, che gli verrà consegnato sul posto, prima di baciare un modulo. (maggiori informazioni qui: www.aipiitalia.org)

Nei due giorni della festa, in Piazza Principe di Suasa, sarà attivo un laboratorio di attività manuali per ragazzi a cura dell’Associazione Artigianato Artistico MARCHECREANDO. Musica di tutti i tipi e per tutti i gusti con “Dino Gnassi Corporation” in Piazza Vittorio Emanuele II, “Mauro and The Drinks” al Parco Comunale, “Ammoniaka” in Piazza O. Targa e “Flash Mob” in Piazza Principe di Suasa.

Domenica 5 settembre le cantine saranno aperte dalle ore 18,00. Ballo liscio e moderno con “La Belle Epoque” al Parco Comunale, “MARGO’ 80” in Piazza Vittorio Emanuele II, “Le Rimmel” in Piazza O. Targa e “Flash-Mob” in Piazza Principe di Suasa.

Alle 22,00 in Piazza Vittorio Emanuele II il Premio Cipolla di Suasa VI Edizione, premiazione della miglior ricetta. Durante i due giorni della Festa il “Museo Civico Archeologico “A. Casagrande”, collocato nel rinascimentale Palazzo della Rovere che ospita i reperti provenienti dagli scavi della città romana di SUASA, sarà aperto al pubblico anche in orario serale e verrà praticata una riduzione sul costo del biglietto d’ingresso. Un bus navetta gratuito con partenza regolare dalla zona industriale di Pian Volpello collegherà i luoghi della festa. Infine domenica a conclusione della festa, grande spettacolo pirotecnico curato da Serge Pierantognetti.
Info: 071 966770
FONTE : http://www.laprimaweb.it